Home | Contatti | Tariffe | Mission  

Home Page
Contatti
Tariffe
Mission
Le Nostre Offerte
La Nostra Tradizione
La Nostra Storia
Le Nostre Camere
Stanza Doppia Rosa
Stanza Matrimoniale Azzurra
Letto aggiunto Azzurra
Stanza Matrimoniale Gialla
Galleria Fotografica
Itinerari della Valle dell'Esaro
Prenotazione
Meteo
Lingua
Sito in italiano Sito in inglese Sito in francese Sito in tedesco
 
San Sosti
Il centro, di origine greco-bizantina, è situato alle falde della catena del Cozzo del Pellegrino, nella parte terminale sud-occidentale del gruppo del Pollino e al centro di una ampia conca boscosa dove si apre la valle del torrente Rosa. Nacque come comunità di fuggiaschi ed emigrati che trovarono asilo presso il Santuario Basiliano di San Sosti che sorgeva ai piedi della Mula. Le attività economiche sono legate prevalentemente all'agricoltura ed al commercio.

Meta di pellegrinaggio è la basilica di Santa Maria del Pettoruto, situata in una zona incantevole dal punto di vista paesaggistico. Sul suo territorio sono in corso i lavori per la realizzazione del parco naturale archeologico "Gola del Rosa".

Importante visitare, in località Casalini, i resti di una città che molti attribuiscono essere la mitica Artemisia, fondata dagli Enotri. Molto importanti da un punto di vista storico ed ambientale sono anche il Castello della Rocca, il Monastero di San Sozonte, il fiume Rosa e la sua Valle.

Feste:
Carnevale Sansostese: sfilate di carri e maschere; rappresentazione dei dodici mesi dell'anno, con Capodanno e Moglie di Aprile. Carnevaletto: "si rompe la pignata". Il 19 di marzo festa patronale di San Giuseppe, con processione religiosa e fiera. Prima domenica di maggio "la Cinta" festa religiosa. La festa si celebra fin dal 1783. "La Cinta" è una cordicella imbevuta di cera e riposta su di un cesto di vimini, che ogni anno una fanciulla, vestita di bianco, porta in testa fino al Santuario; a questo rito partecipano molti fedeli, i quali, alla fine della cerimonia, ricevono un pezzetto di cinta che accendono nei momenti di grave pericolo.

Ogni cinque anni nel mese di maggio viene portata a spalla la statua della Madonna del Pettoruto, dal Santuario al paese (distanza 3 Km) ove rimane per sette giorni nella Chiesa Madre. Durante i suddetti giorni si svolgono riti religiosi. Nel mese di luglio festa della Madonna del Carmine con processione e fiera. Agosto Sansostese con feste in piazza e giochi popolari. Dall'1 all'8 settembre festa e fiera della Madonna del Pettoruto. Il 5 settembre viene incoronata la Madonna con l'oro offerto dai devoti. Il 7 settembre avviene la processione della statua della Madonna. Il giorno 8 settembre si procede con l'ultimo rito religioso togliendo l'oro alla Madonna.

Santuario del Pettoruto

Castello della Rocca

Castello della Rocca

Museo Multimediale Archeologico



  Copyright 2008 © Bed&Breakfast  Mela- P.iva 02811550785      

made in DigitalBusiness